Oddio devo andare ad un matrimonio: che mi metto?

Carissime, dopo un po’ di latitanza torno a scrivere un post su un argomento hot…nel senso che è un argomento caldo in questo periodo… Diciamo che in materia di cosa indossare e cosa evitare ad un matrimonio c’è davvero tanta “bibliografia”… ma voglio comunque darvi una guida schematica e pratica su quale sia il corretto dress code, le regole di abbigliamento, da seguire per partecipare ad un matrimonio.

images (1)

 

Credo di poter affermare che, in genere, noi tutte cerchiamo sempre di riutilizzare un abito o un intero outfit già indossato in passato, soprattutto se ci è costato molto o se il nostro armadio è effettivamente pieno di abiti e sarebbe un peccato acquistarne di nuovi…

Per questo voglio darvi alcune regole di cui tener conto nel momento in cui scegliamo cosa indossare per andare ad un matrimonio, considerando che questa scelta può avvenire con calma in un negozio, in frettissima il giorno prima nel nostro guardaroba per mancanza di tempo, o a tempo perso del guardaroba delle nostre amiche più fornite…

 

CM_dresses_hanging

 

…ma sono solo linee guida da tener presente nella fase della scelta 🙂

Iniziamo:

1) COLORE DELL’ABITO

 

Il colore va scelto in base all’orario in cui si tiene il matrimonio. Se si tratta di un matinée, cioè se la cerimonia si tiene nella mattinata, bisognerà avere come riferimento i colori tipici dell’alba e del sole, quindi colori belli, accesi come il giallo, l’azzurro polvere, il lilla, il rosa, il rosso corallo

 

PepaLoves

PepaLoves

Uttam Boutique

Uttam Boutique

OVS

OVS

Kate Spade

Kate Spade

Roland Mouret

Roland Mouret

PepaLoves

PepaLoves

 

Se si tratta invece di un afternoon wedding, la cui cerimonia si tiene nella fascia pomeridiana, allora i colori dovranno essere quelli del crepuscolo, colori polverosi e tenui come il rosa antico, il lilla nella sua tonalità un po’ grigiastra, verde acqua marina, le tonalità del grigio, ecc… 

Ma anche i colori scuri come il verde smeraldo, il blu zaffiro o il rosso granata vanno bene, soprattutto se il tutto inizia nel tardo pomeriggio.

 

 

Theweddinggirlsdress

Theweddinggirlsdress

Theweddinggirlsdress

Theweddinggirlsdress

 

Theweddinggirlsdress

Theweddinggirlsdress

Kelly by VeroModa

Kelly by VeroModa

 

 

PAROSH

PAROSH

 

 

C’è da dire che oltre all’orario bisognerebbe tener in conto anche del luogo della cerimonia (chiesa o comune) e del ricevimento (casale/ristorante/villa) e dosare l’eleganza dell’outfit anche in base a questi altri parametri.

In ogni caso, ci sono i due fantomatici colori che sarebbero da bandire ad un matrimonio: il BIANCO ed il NERO.

Il BIANCO è davvero da evitare perchè l’unica donna a poter indossare un abito bianco quel giorno è la sposa. E’ tuttavia accettabile un color crema a patto che sia spezzato da accessori colorati che non facciano identificare l’outfit con “che bel vestito bianco che hai!”

Il NERO andrebbe evitato per matrimoni mattutini, in comune ed informali, ma può essere utilizzato in caso di eventi pomeridiani e serali se illuminati e rallegrati da accessori colorati. (ma come dice Carla Gozzi, il nero ai matrimoni, è ormai una “licenza poetica” accettata)

Un buon compromesso per gli abiti neri sono abiti di pizzo o con dettagli argentati o dorati che distolgono l’attenzione dal nero 🙂 In ogni caso, ricordate che gli accessori fanno la differenza!

Anche un tubino nero o blu scuro possono diventare molto eleganti in base alle scarpe, coprispalle e borsetta che scegliete !

 

Lace wedding
Abito Trakabarraka

Abito Trakabarraka

 

NOTA: più l’evento è serale e prevede momenti danzanti più è possibile puntare su abiti luccicanti, scuri e più festosi 🙂

 

2) ABITO O TAILLEUR? Anche questo è un altro dilemma.

L’abito è sempre un’ottima soluzione perchè alle brutte bisogna pensare “solo” ad un coprispalle o stola (necessario almeno durante la cerimonia in chiesa per avere le spalle coperte), ma a volte il tailleur diventa una scelta alternativa al solito “abitino” soprattutto per le signore che magari non osano con il tubino (ma io consiglio di osare sempre!)

E’ possibile inoltre riuscire a trovare abiti non eccessivamente cari che, con i dovuti accorgimenti (leggi  “accessori”), fanno la loro giusta figura… Quando scegliete un abito, pensate già a come completarlo: stola o coprispalle? décolleté o sandalo? ce l’ho già la borsetta da abbinare? e le scarpe?… insomma, quelle domande che ci facciamo sempre quando stiamo per acquistare un abito per un’occasione speciale per non esagerare con le spese e per utilizzare cose che già abbiamo 🙂

Per quanto riguarda il tailleur, c’è da dire che sarebbe da evitare il più possibile, per non rischiare di sentirsi chiedere “ma sei venuta direttamente dall’ufficio”? Ecco, quindi, se proprio volete il completo giacca+gonna cercatene uno dal tessuto prezioso (o presunto tale!)  o magari optate per un sottogiacca o top che impreziosisca tutto l’outfit. Inoltre, anche in questo caso una collana e degli orecchini luminosi aiuteranno ad impreziosire il vostro look.

 

wedding serious
Un’altra buona alternativa ed anche molto di tendenza è quella di optare per un jumpsuit, ossia una tuta che, completata con una giacca carina vi renderà certamente originali ed uniche 🙂

 

wedding jumpsuit

 

3) ACCESSORI

Come sapete, gli accessori sono dei dettagli che però cambiamo totalmente ciò che indossate. Un banale tubino nero (che in realtà non è mai banale) può essere utilizzato per un matrimonio con accessori preziosi o per andare in ufficio se completato con un giacchino colorato.
Per i matrimoni, questi dettagli sono ancora più importanti:
* borsa: deve sempre essere piccola, abbastanza da contenere il telefono (che non vi servirà per chiamare nessuno ma solo per fotografare gli sposi, postare le foto su facebook, fotografare gli abiti peggiori della giornata per poi commentarli con le amiche), cipria e matita per eventuali ritocchi lampo (tanto dopo qualche bicchiere di vino ci dimentichiamo pure di ritoccarci il trucco), un fazzoletto (giusto se ci esce la lacrimuccia in chiesa), le chiavi della macchina e patente (se siete single ve le dovete portare…io ne so qualcosa).
Quindi via libera a borse a mano, pochette, tracolline e clutch
wedding bags

* coprispalle: è fondamentale soprattutto se avete un abito senza spalline e la cerimonia è in chiesa, vi prego niente spalle scoperte, non solo per motivi di rispetto per il luogo sacro, ma anche per una questione di buon gusto ed eleganza. Una soluzione è il classico scaldacuore che esiste nelle forme più disparate. Inoltre, non va necessariamente chiuso con un bel fiocco che magari non c’entra molto con il resto del vostro look, ma va bene anche lasciato semplicemente aperto con gli estremi liberi che magari donano un tocco in più al vostro outfit. Ok poi a giacchini eleganti dal taglio avvitato che spezzino con l’abito o il jumpsuit che indossate. In caso di matrimoni invernali, è carino un coprispalle di pelo 🙂 (piccolo e non vistoso) Ed ovviamente, la classica ed affidabile stola è sempre una buona soluzione ( a patto che sia del colore giusto!!)

stole wedding

* scarpe: beh qui è un po’ più semplice, nel senso che basta sapere cosa evitare, e cioè ballerine e sandali tipo infradito, zeppe, scarponcini o stivaletti tipo biker o stivali. Via libera a sandali (senza esagerare con il platform, cioè il plateau), tacchi kitten, décolleté open toe e classiche ed in inverno sono accettabili anche stiletti sobri e carini…

shoes wedding

* calze: come già anticipato nel mio precedente post sulla tematica “calze o gambe scoperte” teoricamente agli eventi formali ed importanti bisogna sempre indossare i collant. Se non fa ancora caldissimo, indossate collant 8den, sono leggerissimi e l’effetto è davvero invisibile (vi consiglio quelle di Golden Point), se proprio non resistete e non siete ancora abbronzate, potete usare una BB cream corpo per le vostre gambe per donare un aspetto uniforme alla vostra pelle (trovate le info sempre nel citato post!). Se il matrimonio è in inverno, mi raccomando, non superate mai i 20den (ma proprio mai!)

* gioielli: anche qui bisogna stare attenti a non esagerare. Punti luce o girocollo importanti in caso di scollature profonde o spalle scoperte. E un bracciale.

 

4) UNDERWEAR

Eh si, non ci avevate pensato vero?
Carissime, l’intimo che portiamo è fondamentale. Innanzitutto cerchiamo di indossare un completino abbinato dello stesso colore dell’abito.
Se il colore dell’abito è chiaro, indossate senza esitazioni un underwear color carne e senza cuciture: è l’unico colore invisibile. E’ davvero antipatico scorgere il disegno dello slip ed intuirne anche il colore 🙂 (a meno che l’effetto non sia voluto…)
Inoltre, se stiamo indossando un tubino ed abbiamo qualche curva da camuffare, esiste l’intimo modellante: culotte aderente (per zona fianchi-pancia-sedere), il ciclista (per zona cosce-fianchi), minidress (per zona addome-pancia-fianchi) e le classiche pancerine, … per tutti i tipi di curve e per tutte le taglie.

A tal proposito vi consiglio marchi come Playtex, Triumph o Chantelle. Quelle di Calzedonia o GoldenPoint non contengono nulla….(ho provato…)

Queste sono un po’ le regole da seguire o a cui pensare quando ci accingiamo a prepararci per un matrimonio…per rendervi le cose ancora più semplici vi dico anche cosa è ASSOLUTAMENTE VIETATO, così magari è più facile:

1. abiti troppo appariscenti per non distogliere l’attenzione dagli sposi
2. evitare fantasie floreali ed esagerate
3. evitate tacchi con plateau esagerati o pieni di diamantini e pietre (apparentemente) preziose onde evitare l’effetto cubista
4. i gioielli devono essere sobri e soprattutto NON RUMOROSI, così eviterete di suonare ad ogni passo che fate
5. anche il make-up deve essere sobrio, magari più deciso degli altri giorni ma puntate sempre su tonalità chiare (anche perchè se non siete abituate rischiate di non essere riconosciute con troppo make-up)

In poche parole, alla fine un abito carino ed elegante può sempre andar bene, soprattutto se non avete tempo di fare lunghe ricerche per negozi o avete già troppi abiti di cui ammortizzare l’investimento :-).

 

Quello che non deve mai mancare è un po’ di buon gusto e, se proprio non ce lo avete, fatevelo prestare da un’amica sincera…così eviterete di essere quelle di cui sparlare per l’abito troppo vistoso!!!

E. come diceva un importante architetto tedesco:

less-is-more
“Meno è di più”, cioè a volte indossare o utilizzare meno cose produce un effetto più ricco 🙂

Aggiungo una piccola guida per gli uomini:

* sono da preferire abiti su tutte le tonalità di grigio
* scegliere una cravatta elegante ed abbinare una pochette colorata (mai della stessa fantasia della cravatta)
* per i matrimoni eleganti scegliere colori di abito più scuri, utilizzare gemelli e scarpe in vernice
* evitare i completi blu, dato che il blu è in genere il colore del lavoro e quindi appropriato per l’ufficio

Ecco, penso di avervi detto tutto… e se avete bisogno di un consiglio sapete come contattarmi!

Be Fabulous 🙂
Share this post
  , , , , , , , ,


3 thoughts on “Oddio devo andare ad un matrimonio: che mi metto?

  1. ciao, mi piace quello che ho letto. volevo un consiglio: ho un matrimonio di mattina in chiesa, sobrio nulla di farzoso… per l’occasione ho comprato un tailleur pantalone blu scuro, con camicia in seta avorio, pensavo di usare scarpe rosse con borsa abbinata… che ne pensi? grazie

    • Ciao Aurora!
      scusa se rispondo solo ora ma il sito non mi aveva segnalato il commento. Il rosso per completare un completo come il tuo va benissimo. cosi dai un tocco di colore e rendi il look meno serioso.
      🙂

      se hai bisogno di altre info, scrivi pure. non dovrebbe più dare problemi il sito 🙂
      ciao e a presto

      filo

  2. Ciao! Ho un matrimonio tardo pomeriggio/sera la prima settimana d agosto. Ho un vestito bluette con taglio dritto sul seno (c e una piccola decorazione di strass che segue il taglio. Poi arriva fino al ginocchio. Da sotto al seno parte il velo che forma uno strascico. Quindi se sono dritta in piedi il vestito arriva fino a sotto al ginocchio. Se cammino si scopre lasciando vedere la gonna che arriva sopra al ginocchio. Ecco non so come completarlo. Ho a disposizione un bolerini di pelle leggero cin maniche a tre quarti ma sono indecisa se usare una stola e soprattutto se fare tono su tono. Non so che colore di scarpe abbinarci. Idem gioielli e pochette. Il mio compagno ha: Pantalone blu. Camicia coreana bianca. Gilet sempre sul blu ma cin tessuto tipo melange davanti nei toni del blu e grigio con microacopici pois rossi. Scarpe sneakers diadora gialle. Ti prego consigliami qualcosa. Sono diaposta anche a cambiare abito. Non sono il tipo da cerimonie ???? non mi co ritrovo e ho tanta difficoltà! Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP